Vai al contenuto

Programma

Giovani, sguardi di confine e scelte coraggiose

LabOratorio 31100

sabato 1 - 15:00

Una nuova generazione di idee si fa spazio!

Ingresso libero, prenotazione consigliata.

Racconteremo due modi diversi per attraversare e conoscere il mondo. L’uno attraverso lo studio e l’approfondimento attento di ci√≤ che accade fuori dai nostri confini, come fa la redazione di Sconfinare, l’altro attraverso un viaggio lento e aperto alla conoscenza che valica fisicamente i confini, come ha Fatto Francesco che, ha portato a termine imprese veramente uniche: oltre 28000 Km in bicicletta, in 10 paesi, dall‚Äôoccidente, al centro asiatico ed estremo oriente, alla ricerca di nuovi modi di vivere. E di confini ne ha superati davvero molti.

Sconfinare¬†√® il giornale creato dagli studenti del corso di Scienze Internazionali e Diplomatiche dell‚ÄôUniversit√† degli Studi di Trieste (Polo Universitario Goriziano).¬†√ą un progetto indipendente e autoprodotto, che continua in modo costante ormai da¬†quindici¬†anni: fondato nel maggio 2006, √® regolarmente registrato al Tribunale di Gorizia. La Redazione √® composta da studenti ed ex-studenti di Scienze Internazionali e Diplomatiche e al momento conta una trentina di persone.
Il progetto si articola in due forme complementari, il sito internet, a cadenza quotidiana, e¬†cartaceo,¬†pubblicato a cadenza bimestrale e che nel corso degli otto anni della sua esistenza¬†√® arrivato al numero 53 e conta 16 pagine per copia.¬†Gli articoli presentati, sia sul sito internet che sul cartaceo, sono divisi per rubriche di vario genere che spaziano da¬†recensioni di eventi artistici e culturali, reportage dall‚Äôestero, recensioni musicali, notizie su Gorizia e sull‚ÄôUniversit√†. Per di pi√Ļ, sono nate delle ¬ępagine¬† speciali¬Ľ che raccolgono gli¬† articoli relativi ai progetti a cui il giornale partecipa: la stagione teatrale del¬†Teatro Verdi¬†di Gorizia (presso cui siamo accreditati), il festival¬†√®Storia, il¬†Festival del Giornalismo¬†di Perugia e il progetto¬†GECT. Saranno presenti le caporedattrici Emma Cestaro¬†e ¬†Lisa Duso.

Francesco Ciprian¬†si laurea in Architettura presso l’Universit√† degli Studi di Udine. Ha maturato esperienze di lavoro e volontariato sia in Italia che all’estero e attualmente lavora come grafico pubblicitario. All’et√† di diciotto anni ha trascorso due mesi in Brasile come volontario e da allora non ha mai smesso di viaggiare, conoscere e studiare questo mondo. Spinto dal desiderio di vivere sulla propria pelle culture diverse, ha percorso strade in Sud America, ha vissuto in Turchia, ha viaggiato nel Sud Est Asiatico e in Estremo Oriente. Nel 2016 ha deciso di partire alla scoperta dell’Iran utilizzando un mezzo poco comune: la bicicletta. Percorre 2.500 Km attraverso l‚ÄôIran spinto dal desiderio di andare oltre le poche e spesso incomplete notizie che passano i telegiornali e le testate dei principali media.